Cultura

ATTIVITà CULTURALI

Le attività culturali che abbiamo scelto per voi sono solo alcune di quelle che potrete fare assieme a noi: Asiago e il Suo Altopiano offrono comunque tante altre possibilità con Musei ( acqua, Grande Guerra, Cuchi ), l’Osservatorio Astronomico più grande d’Italia e le mostre dedicate ad artisti internazionali.

Ecco nel dettaglio alcune proposte:

- Visita al Monte Cengio: teatro di molte vicessitudini durante la Prima Guerra Mondiale. Un luogo caratteristico con moltissime gallerie scavate nella Roccia. Qui si narra che i Granatieri di Sardegna per non lasciare la terra agli Austrungarici abbracciassero il nemico per trascinarlo nel dirupo. Persero la vita più di 10.000 soldati.

- Visita al Monte Fior: che si trova a 1824 metri è stato interessato da importantissimi eventi bellici, veniva infatti denominato dai comandi italiani la chiave dell’Altipiano. Alcuni episodi sulle battaglie qui avvenute sono narrati nel libro di Emilio Lussu Un anno sull’Altipiano (quest’ultimo fu d’ispirazione per le sceneggiature del film Uomini contro di Francesco Rosi). Tutta la linea di cresta è solcata da imponenti trincee scavate direttamente nella roccia tuttora ben visibili.

- Visita alle Grotte di Oliero: Dalle grotte sgorga gran parte dell’acqua che penetra attraverso l’Altopiano sovrastante, classico esempio di carsismo. E’ la più copiosa sorgente del Veneto e versa circa 8 milioni di metri cubi d’acqua al giorno.

All’interno del complesso delle Grotte di Oliero, si possono ammirare quattro grotte: la principale, il Covolo dei Siori, dove l’ingresso avviene tramite una piccola imbarcazione di legno e la visita prosegue a piedi tra stalattiti e stalagmiti che fanno da scenario ad un luogo incantato. Oltre alle grotte, è possibile visitare il parco naturale, i musei di Speleologia e Carsismo A. Parolini e quello delle cartiere. Immersi nella natura della Valbrenta, vivrete un’esperienza indimenticabile come la scrittrice George Sand le ha paragonate al paradiso terrestre.

  • Città di Asiago

    L’Altopiano di Asiago è un piccolo angolo di paradiso montano tra il Veneto e il Trentino, un perfetto connubio fra natura, storia, tradizione, cultura, sapori ed emozioni.
    Con decreto reale del 23 ottobre 1924, a seguito delle vicende subite durante la Grande guerra (1915-18), Asiago è stata onorata con l’attribuzione del titolo di Città. Ad Asiago è stata conferita anche la Medaglia d’Argento al Valor Militare per i sacrifici delle sue popolazioni durante la Resistenza.
    La popolazione residente è di circa 22.000 abitanti ma nel periodo estivo, quando l’affluenza turistica incrementa, si contano anche 60.000 persone.
    Durante la stagione estiva ci si può dilettare con diverse attività: trekking, golf, tennis, Bungee Jumping, passeggiate a cavallo, MountanBike ed escursioni. I paesaggi sono uno spettacolo per gli occhi e chi ama osservare la natura potrà incontrare Volpi, Scoiattoli, Lepri, Caprioli e molti altri animali selvatici.
    D’inverno il territorio offre tantissimi impianti e strutture per gli sport invernali.
    L’offerta turistica di Asiago pone grande attenzione alle famiglie con bambini, ai nonni che desiderano momenti di relax ed ai giovani in cerca di nuove emozioni.
    Durante i periodi di affluenza turistica si organizzano molti eventi, quest’anno in particolare tantissime sono le proposte dedicate alla Grande Guerra. Si potranno vistare i Forti e le trincee, il Sacrario Militare ed il Museo della Grande Guerra. E’ sempre meglio essere accompagnati da una guida esperta.
    Un occhio di riguardo viene riservato alla buona cucina: il formaggio Asiago e la Nocciolata Rigoni sono prodotti locali famosi in tutta Italia e nel mondo.

  • I sentieri di montagna

    L’Altopiano di Asiago o dei 7 Comuni da la possibilità di esplorare con passeggiate per tutti, grandi e piccini il suo bellissimo territorio. Stante la sua dolce orografia si potranno affrontare passeggiate in mezzo alla natura molto facili adatte a bambini, anziani o persone poco allenate sino ad arrivare nella zona nord con passeggiate più impegnative e faticose.
    Tutte le escursioni sono ben segnalate dal CAI locale e potete trovare sia itinerari naturalistici che itinerari storico culturali dove incontrerete ancora i segni della Grande Guerra combattuta 100 anni fa con trincee, fortificazioni, chiesette e cimiteri dei soldati in mezzo alle montagne dell’Altopiano. Le passeggiate sull’Altopiano di Asiago sono un toccasana per la salute passando attraverso paesaggi meravigliosi con pascoli e boschi ricchi di flora e di fauna
    Lungo i sentieri si potranno trovare zone per sostare attrezzate oppure rifugi e malghe dove viene prodotto in alta quota il famoso Formaggio Asiago di Malga e fermarsi per uno spuntino o un pranzo in mezzo alle montagne dell’Altopiano.
    Asiagoestate propone delle passeggiate per tutti, accompagnati da personale esperto che farà scoprire i segreti della montagna e del nostro Altopiano.

     

  • Musei storici e scientifici

    L’Altopiano potrebbe essere definito un Museo all’aperto. Possiamo trovare storia, natura e tradizione in ogni angolo. Molte sono le proposte sul tema della Grande Guerra, dedicate alla natura e alle tradizioni della gente del posto che trae origine da antiche popolazioni cimbre.
    Tra i musei dedicati alla Grande Guerra possiamo trovare:
    • Museo Storico della Grande Guerra 1915-1918,
    • Museo Battaglia dei Tre Monti,
    • Museo del Sacrario del Leiten.
    • Museo all’aperto del Monte Zebio.
    • Museo Storico Militare di Forte Corbin.

    Tra i Musei dedicati alla cultura ed alla tradizione del luogo:
    • Museo dei Cuchi, a Cesuna di Roana
    • Museo etnografico, della guerra e dell’emigrazione,
    • Museo Diffuso di Lusiana,
    • Museo della Cultura cimbra,
    • Museo Umberto Martello Màrtalar,

    Tra i Musei dedicati alla natura:
    • Museo Naturalistico Didattico,
    • Museo dei fossili dell’altopiano,
    • Museo dell’acqua, ad Asiago.

    Tra i Musei storici:
    • Il parco archeologico del Bostel,
    • Museo Archeologico dell’Altopiano dei Sette Comuni,
    • Ecomuseo del Ghertele,
    Inoltre si possono visitare:
    • Museo “Le Carceri”,
    • Il Parco del Sojo “arte e natura” a Lusiana,
    • La cava dipinta e la cava abitata a Rubbio
    • Il giardino botanico alpino di Monte Corno
    • La valle dei mulini a Lusiana,
    • Il sentiero del silenzio

    Foto di Federica pellegrini

  • Osservatorio astonomico

    Appena fuori dal centro di Asiago sorge il complesso dell’Osservatorio Astrofisico dell’Università di Padova che, assieme alla sede staccata di cima Ekar, costituisce il più grosso centro di Astronomia Ottica in Italia per la strumentazione e la qualità del personale impiegato.

    L’attività dell’Osservatorio ebbe inizio nel 1942 con l’inaugurazione del telescopio da 122 cm di diametro, allora il più grande strumento di questo tipo esistente in Europa. Nel 1973 venne inaugurato il telescopio con uno specchio di 180 cm di diametro ed il lavoro dei ricercatori dell’Osservatorio Astrofisico di Asiago è stato determinante per la realizzazione del più grande telescopio nazionale “Galileo” di 350 cm di diametro.

    Grazie alle moderne tecnologie ci si può collegare con il telescopio Galileo anche dall’altra parte del mondo. Nella cupola costruita negli anni sessanta l’Osservatorio Astronomico di Padova ha di recente realizzato una moderna Sala Multimediale, completamente dedicata alla didattica e alla divulgazione dell’astronomia. La Sala è infatti attrezzata per proporre delle lezioni adatte sia agli adulti che ai bambini, corredate da splendide immagini e per dare uno sguardo al cielo ancor meglio se di notte!

    Foto da www.media.inaf.it – www.esseremammeavicenza.it – dipastro.pd.astro.it

  • Caseifici malghe rifugi agriturismi

    La buona cucina e l’ospitalità “vecchio stile” ad Asiago non mancano. Sono moltissimi gli agriturismi, i rifugi e le malghe dove gustare i sapori della montagna con un buon pezzo di formaggio, una marmellata, una gustosa grappa alle erbe, la tosella fresca o una fetta di salame.. tutto rigorosamente fatto in casa!

    Sono il luogo ideale per le famiglie dove i bambini possono stare a contatto con gli animali, giocare all’aria aperta e a contatto con la natura. Luoghi con un’atmosfera genuina che si possono raggiungere anche piedi o in Mountain Bike.

    Per i più curiosi (e golosi…) vi è la possibilità di seguire il “casaro” nella lavorazione dei latticini e nella realizzazione di formaggi freschi, imparare il segreto della stagionatura e assaggiare il gustoso burro di Malga.

    Per i più avvventurosi ci sono moltissimi rifugi dove passare la notte e rifocillarsi prima di ripartire.

  • Fattorie didattiche

    La fattoria è un luogo sano e genuino ed è per tutti, grandi e piccini, che vogliano riscoprire antichi saperi e mantenere un legame con la natura. Le fattorie didattiche hanno scoperto un nuovo modo per diffondere nelle nuove generazioni e nella società, tradizioni e usanze della cultura contadina.
    Vengono proposti percorsi didattici, laboratori, eventi culturali e ricreativi per le famiglie, le persone diversamente abili e anziani. La fattoria didattica è il luogo ideale per far conoscere ai bambini (e non solo) l’ambiente di montagna e crare un contatto fra mondo urbano e rurale. Sono aperte al pubblico con lo scopo di insegnare uno stile di vita immersi nella natura ed, ancor più imporante, valorizzano i mestieri e la manualità artigianale con l’esperienza diretta.

  • Parchi avventura

    Per chi ama l’adrenalina i parchi avventura sono il luogo ideale per vivere un’esperienza unica. Ad asiago ce ne sono ben quattro.

    Il parco avventura Agility Forest è a pochi passi dal centro di Asiago, immerso nel verde del parco Millepini ed offre ben 61 varianti. Sempre della Famiglia Agility Forest a 5 minuti dal centro di Asiago in località Prunno più di 350 metri di volo con quattro carrucole di cui la più lunga è di 130 metri. Un volo mozzafiato a 10 metri da suolo. Per i più piccoli abbiamo riservato il Prunno Junior: una tirolese di oltre 76 metri.
    L’Acropark invece si trova a pochi minuti in auto da Asiago. Tra le molte varianti troviamo il percorso Big Zip composto da un sistema di teleferiche di 348mt tra gli alberi, che termina con un volo sopra il laghetto Lonoba.
    Il Tanzer Park si trova tra Asiago e Roana, sospeso nella val D’Assa. Il nuovo parco avventura per tutti coloro che si vogliono mettere alla prova e camminare su un ponte tibetano alto 40 metri da terra, stare in equilibrio su una slakline di 20 metri e di sfrecciare da una parte all’altra della valle su teleferiche lunghissime.


    Foto da Asiagoestate.com – Acropark FB e Tanzer Park FB

  • Laghi torrenti grotte

    L’altopiano è un territorio carsico non ha fiumi o laghi ma ci sono moltissime sorgenti dove sorseggiare un po’ d’acqua fresca e si sa.. quella di montagna è più buona!

    Il Laghetto artificiale Lonaba a Roana è una meta molto aprezzata soprattutto d’estate e grazie a recenti lavori è stato reso balneabile. Una metà ideale per le famiglie.

    Poco distante dal centro di Gallio si trova la Valle dei Mulini, dove scorre molta acqua, e che quindi, in passato, l’ha resa territorio ideale per la costruzione di mulini. Passeggiandovi sarà come tornare indietro nel tempo: per sentieri ove spiccano mulini e lavatoi nel passato adoperati per macinare i cereali e conciare le pelli.

    Proprio all’Acqua è dedicato l’omonimo Museo Dell’Acqua, realizzato dal Gruppo Speleologi Altopiano, con l’intento di sensibilizzare la popolazione sull’importanza dell’aqua e delle sue utilità.

    Foto di Federica Pellegrini, Monica Carli e Spillek.com